Quando il sinistro è su un percorso abituale

Blog / Quando il sinistro è su un percorso abituale

17 03 2017

Le nostre strade sono al limite dell’agibilità in molte località, purtroppo il fenomeno della scarsa manutenzione delle strade è un malcostume diffuso dal nord al sud del paese. Il rammarico più grande è che basterebbe effettuare una regolare manutenzione del manto stradale e dei marciapiedi per evitare migliaia di incidenti, a volte, purtroppo, anche mortali e milioni di euro in risarcimento dei danni.

Perché nessuno risolve il problema delle buche stradali?


Partiamo dal presupposto che è normale che una strada sottoposta all’usura del continuo scorrimento di mezzi su gomma si deteriori. Poi intervengono  gli agenti atmosferici, in primo luogo le piogge e il caldo, che contribuiscono sensibilmente alla nascita di nuove buche stradali. Non vale per tutti i tipi di strade: ci sono materiali che garantiscono una resistenza superiore e che permettono di creare i famosi perpetual pavements che in America garantiscono una buona condizione del manto per decine di anni.
Quello che manca è una manutenzione continua ed efficace. E’ impossibile evitare che si formino buche ed altri danni al manto stradale, però la manutenzione costante dovrebbe servire a risolvere il problema sul nascere e non quando la buca è già diventata pericolosa.
Le riparazioni delle buche stradali in molti casi durano poco perché si eseguono lavori che non considerano il danno riportato e gli operai si limitano a ricoprire il tutto con un semplice strato di bitume.


E’ sempre più difficile ottenere il risarcimento?


La situazione si complica per una persona, pedone o automobilista, che abbia subito un danno a causa delle pessime condizioni della strada, l’orientamento recente sembra quello di evitare di concedere i risarcimenti quando il danno avviene in una strada percorsa abitualmente o che il conducente conosce bene, come dire che ogni utente della strada dovrebbe farsi una mappa mentale di tutte le buche o danni presenti sul proprio percorso.
Una operazione quantomeno difficoltosa visto che nuove buche e danni si creano continuamente e si aggiungono alle vecchie riparazioni delle strade; anch’esse  a volte contribuiscono a creare ostacoli pericolosi, come tombini profondamente infossati nella strada o pezzi di asfalto non congruenti con il resto del manto stradale.

Proprio per via di queste recenti interpretazioni diventa fondamentale affidarsi ad un professionista esperto per ottenere il risarcimento al quale si ha diritto!
 


Condividi

Infortunistica stradale

Affidati ai professionisti dell'infortunistica stradale Merlo & Lawyers

leggi di +