Anziano muore schiacciato nel Comac investito da un carrello elevatore

I nostri casi / Anziano muore schiacciato nel Comac investito da un carrello elevatore

La Procura di Cosenza, guidata da Dario Granieri, ha concluso le indagini preliminari sulla tragica morte d’un pensionato nell’area del Comac a Montalto lo scorso 18 ottobre 2009. Il pm Salvatore Di Maio ha notificato i relativi avvisi ai due indagati, Mario Lecce, cinquantottenne di Mongrassano (difeso dall’avvocato Francesca Mosciaro) e Giovanni Ardito, trentenne di Mendicino. I capi di imputazione sono relativi al concorso di cause e all’omicidio colposo. Nel tardo pomeriggio di quel 18 ottobre, si verificò l’incidente.
Achille Mannarino, che si era recato al centro ortofrutticolo Comac, di Pianette di Montalto, perse la vita dopo essere stato investito da un carrello elevatore in manovra. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Lecce, mentre era alla guida del veicolo industriale, sulla cui forca aveva caricato tre cassette di mandarini che, secondo il consulente della pubblica accusa, avrebbero impedito al conducente di accorgersi della presenza della vittima. Il mezzo, che non avrebbe rispettato il limite di velocità imposto all’interno della struttura commerciale, avrebbe travolto e ucciso lo sfortunato pensionato che, proprio in quel momento, stava attraversando la corsia. Il corpo dello sventurato, finito sotto il carrello elevatore, sarebbe stato trascinato per circa cinque metri e il decesso,
secondo i rilievi scientifici, sarebbe stato immediato. Una morte sopraggiunta a causa d’un violento trauma da schiacciamento. Un incidente che, a parere del magistrato inquirente, si sarebbe potuto evitare se si fossero rispettate le norme relative alla prevenzione degl’infortuni nei luoghi di lavoro.

IL NOSTRO VALORE AGGIUNTO?  

RISARCITI 22 NIPOTI


Condividi

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Infortunistica stradale

Affidati ai professionisti dell'infortunistica stradale Merlo & Lawyers

leggi di +